venerdì 18 gennaio 2008

Eco del cazzaro n°2

ECO DEL CAZZARO n° 2

Ancora intolleranza dopo l'episodio de La Sapienza

Impedito al Papa di parlare alla festa di un asilo!!!

Un'altra censura dei malefici laici contro il papa

Non bastava il vergognoso episodio dell’università La Sapienza, dove il papa è stato costretto al silenzio da un gruppo di facinorosi che voleva addirittura criticare il santo padre esprimendo liberamente e democraticamente il proprio dissenso senza alcuna vergogna! Non bastavano questi professori, ricercatori e studenti ignoranti che vogliono anteporre le loro belle teorie tratte da precisi dati scientifici e da riscontri sperimentali a convinzioni senza alcun supporto se non quello della fede cieca e che sono indubbiamente superiori allo loro scienza (anche perché è il nostro papa a indicare le convinzioni in cui dobbiamo credere e lui è infallibile, mica cazzi!).Il peggio è avvenuto ieri, quando papa Ratzinger è entrato nell’aula di un asilo dove, sotto le mentite spoglie di un’allegra festicciola per il ritorno a scuola dei bambini, si nascondeva in realtà un sabba infernale come testimoniato dalle libagioni diaboliche ritrovate sul tavolo: patatine, aranciate e addirittura pasticcini! Ma il nostro papa non si è scomposto e ha mostrato ai piccoli bambini (peraltro ingrati) dove sarebbero finiti se non avessero abbandonato seduta stante quella festa demoniaca e immediatamente dopo le ignobili e malvage menzogne insegnate dalla scuola pubblica per entrare nella grande e buona famiglia delle scuole private cattoliche, in cambio semplicemente di una ingente somma di denaro. Ma dietro i loro volti angelici e i loro culetti succulenti in realtà si nascondeva la progenie del demonio!!! Quando Ratzinger, dopo aver ribaltato i tavoli e aver preso quei piccoli ingrati a ceffoni (ma per il loro bene), ha iniziato a leggere il suo sapiente discorso dove spiegava i tormenti a cui erano destinati se non avessero cambiato vita e mentre Ruini li metteva in pratica su uno dei più scalmanati, questi nani bastardi hanno incominciato a strepitare, urlare, piangere e a chiamare le mamme, tutto pur di impedire al nostro grande papa di parlare!!!Ancora una giornata vergognosa per il nostro paese, ancora una giornata dove hanno trionfato i nemici della libertà! Sì la libertà di ordinarvi cosa fare!

2 commenti:

longinous ha detto...

Amen, Frà Gnagnera! :D

squadra cazzate ha detto...

Uèla, finalmente! Ci vogliono proprio i botti per farti postare, eh? ;)